..non lo so….

…credetemi… non lo so se sia ritornata in me la voglia di scrivere ed aggiornare questo “mio spazio”…profondissimo.  La mia insostenibile leggerezza che si scontra con la pesantezza degli “altri”. Non lo so proprio…ma tenterò, perchè mi manca… il poter far scivolare fuori le mie parole ed i miei pensieri, raccoontarele a me. Perchè voglio anche io raccontare tutto quello … Continua a leggere

ANTESIGNANO

L’abbiamo detto poco fa per telefono. Era tutta un’altra storia, un’altra vita. un altro modo di pensare e di scirvere. L’abbiamo detto poco fa…..e rimangono appese le tue parole…ed i tuoi sospiri… E rimango farma lì Ed immaggino le tue mani che guidano veloci, la forte stretta e sicura sul volante la strada che scorre sotto di te. La meta … Continua a leggere

Io qui fra di voi

Io qui fra queste pagine di diario virtuale che rende reale pensieri che vanno e vengono, stanno e poi disfano… Ed io, fra queste pagine e fra queste righe, ho incontrato una stella. Forse era la luna, che splende bella nel cielo estivo e afoso, o mezza luna che resti intatta sulla mia caviglia e sul braccio del marinaio. Ho … Continua a leggere

Evasione:Tutti i particolari in cronaca.

Guardo con tristezza l'orogio sullo schermo del pc.Sono solo le 15:00.Ho deciso. Evado.Non mi occorre rubare la scala che si trova nello sgabuzziono (anche perchè sarebbe una evasione molto dolorosa).Sarò più scaltra.Quando tutti saranno arrivati, accuserò un malanno improvviso,tipo mononucleosi con pericolo di contagio.Non credo che faranno resistenza.Poi prenderò i mezzo pubblicied arriverò a casetta nostra.Felice come una pasqua.Si…

Preso in prestito.

Preso in prestito da un articolo apparso su A n.44, di S. Veronesi.Al diavolo il progresso. Dai copriorecchi per il casco alla cabina del telefono, il dolente elenco di ciò che non c'è più. E che, maledizione, ci manca.IL GOMMONE: una volta lo caricavi sul tetto della 127 e andavi al mare dove ti pareva. Ora è lungo 15 metri, … Continua a leggere

Cioccolata Stanca…

Oggi mi sono alzata stancail corpo sotto la doccia, la mente ancora nel sonno.Ed il neurone è 1/2 che serviva per farmi fare tutto automaticamente,bè oggi era stanco anche lui.Poi mentre camminavo per la strada che conduce all'ufficio, persa nel sonoro dei miei tacchi sull'asfalto, la sveglia ha preso il sopravvento.Sveglia che si chimava…telefonata per risolvere impicci vari.E così, funestamente, … Continua a leggere

“Stornato”????

C'è sempre troppa ed impareggiabile freddezza nelle telefonate che puoi ricevere da quelli che si intenderebbero come giusitizieri della burocrazia.Sembra che nel momento in cui dici "pronto" e "si sono io"ti sia firmata la condanna a morte.Le loro parole sono come fucili puntati nel plotone di esecuzione.Possibile, mi chiedo, che sia solo io che combino sti' pasticci.Possibile che, nella moltitudione … Continua a leggere

Concetto di casa

  Qui stanno il pane, il vino, la tavola, la dimora:il bisogno dell'uomo, la donna e la vita:a questo luogo correva la pace vertiginosa,per questa luce arse la comune bruciatura. Onore alle tue mani che volan preparando i bianchì risultati del canto e della cucina, salve! L'integrità dei tuoi piedi corritori viva! Ballerina che balli con la scopa. Quei bruschi fiumi con acque … Continua a leggere